Punito il parroco che ha celebrato il matrimonio tra due donne a Roma: “Si ritorna al medioevo”

Punito il parroco che ha celebrato il matrimonio tra due donne a Roma: “Si ritorna al medioevo”

Condividi su...

Apprendiamo con sgomento che il parroco del comune di Sant’Oreste, in provincia di Roma, che aveva celebrato un’unione civile con delega ufficiale della Sindaca del Comune è stato trasferito presso altro comune, in accordo con la decisione del vescovo di Civita Castellana.

LA STORIA: Roma, prete sposa due donne: “Dobbiamo garantire i diritti di tutti”

Una scelta che appare seguire logiche medioevali, piuttosto che basate sul rispetto e il principio di non discriminazione.

LEGGI: Papa Francesco: la Chiesa accompagna gli omosessuali, ma il gender è tra i peggiori mali di oggi!

Trasferire un parroco per aver celebrato l’amore tra due donne rimanda a tempi bui, quando i matrimoni tra etnie diverse, ad esempio, erano vietati. Siamo sicuri che questa sia la Chiesa di Papa Francesco che parla di accoglienza e non giudizio?

Così in una nota il Presidente di Arcigay Roma Francesco Angeli.

La Chiesa chiede “attenzione pastorale” alle unioni omosessuali: “Non vanno condannate”

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.