LGBTQ+

Un impiegato americano preferisce farsi licenziare piuttosto che guardare un video LGBT.

Comments (9)
  1. G-A-Y ha detto:

    Io non credo abbia torto x il video. Se non se la sente perché obbligarlo?

  2. Simone ha detto:

    Non sono daccordo con questo “ricatto”. Se non era importante ai fini del lavoro, vedere quel video non può essere un obbligo.
    Ciò che è importante è il suo comportamento con i colleghi (TUTTI).

    1. carlo ha detto:

      e che comportamento vuoi che abbia con le persone LGBT un coglione omofobo che si nasconde dietro alla libertà religiosa e considera peccaminoso e veicolo di peccato un video che spiega che le persone LGBT sono da trattarsi senza discriminazioni fino ad arrivare a farsi liucenziare per poter fare il martire?
      cristo santo webeti ovunque.

      1. ALBERTO ha detto:

        Concordo con te!

  3. GayIsOk ha detto:

    Allora partendo da presupposto che non era una semplice richiesta ma un obbligo dei superiori di guardare quel video. Nessuno ha detto che doveva cambiare la propria posizione ma solo guardare un video per riuscire a capire meglio, magari. Ma un funzionario pubblico della sicurezza sociale non può essere omofobo e far passare questo messaggio!

  4. Mauro ha detto:

    Sentite un po’. Non è obbligatorio amare tutti. Ma rispettare tutti. Se uno è convinto che una cosa o situazione sia sbagliata, costringerlo a subirla farà solo peggiorare le sue convinzioni. L’importante è che nel suo lavoro sia equo e rispettoso. Ma non puoi obbligarlo ad avere amici gay o di altro tipo oppure costringerlo ad accettare la tua opinione è le tue idee.

  5. Angela ha detto:

    Se va beh! Il nome di Dio gli umani lo utlizzano per l’odio e non per l’amore, questo è l’unico peccato! A voglia a misericordia. Ho preso le distanze da chi semina intolleranza.

  6. Luca ha detto:

    Angela chi è cristiano (e non solo) è contrario allo stile di vita edonistico (e quindi profondamente egoistico quindi antisociale) portato avanti dalla categoria LGBT. Generalmente non è contrario al gay, ma è contrario a ciò che rappresenta. Ci sono ovviamente delle eccezioni (quindi omofobi veri e propri) ma la sostanza è quella. E’ difficile da capire? Non tanto. Probabilmente non lo sapevi, ora lo sai. Ciao.

  7. andrea ha detto:

    Non ha senso obbligare una persona a vedere un video, minacciandolo di licenziamento se non lo guardi, quando non ha niente a che fare con il lavoro… Qui i veri idioti sono i datori di lavoro, non lui… Altrimenti possiamo definirci ancora dell’era delle dittature in cui se non facevi ciò che voleva il duce venivi ammazzato… Tutti quelli che danno ragione ai datori di lavoro di questo uomo sono idioti proprio come loro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.