LGBTQ+

“Troppo effeminato”, tredicenne tolto alla madre. E a Padova scoppia la polemica

Comments (3)
  1. lino ha detto:

    non approvo questa decisione emessa dal giudice.

  2. lino ha detto:

    un gay deve esprimere come è lui,questo significa precludere la libertà di espressione.

  3. Dino ha detto:

    Siamo davanti davanti al teatrino dell’assurdo.Io non conosco la storia ma mi domando e chiedo…la laurea in giurispprudenza a questi magistrati e soprattutto agli assistenti sociali chi gli ha dato l’abiliitazione? Hello Kitty?
    E’ una decisione gravissima e vorrei dire a questi esseri che l’ambiente familiare non influisce sull’orientamento sessuale d un bambino nè tanto meno sul suo modo si esprimersi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.