Ragazzo di 15 anni aggredito da quattro coetanei perché gay: è successo a Piacenza

Ragazzo di 15 anni aggredito da quattro coetanei perché gay: è successo a Piacenza

Condividi su...

Un ragazzo di 15 anni è stato aggredito a Piacenza mentre si stava recando al flashmob “Dà voce al rispetto“, organizzato dall’Arcigay in supporto alla legge Zan-Scalfarotto, contro l’odio omotransfobico.

LEGGI: Omofobia, bruciata bandiera arcobaleno alla finestra di una famiglia arcobaleno con due papà: è successo a Pisa

gay, cecenia, rainbow, bandiera

Il giovanissimo è stato accerchiato e insultato da quattro ragazzi che gli hanno strappato dalle mani la bandiera arcobaleno che portava con sé, lanciandogliela sul volto.

Alessandro Zan minacciato di morte: “Ricch**ne, ritira la legge contro l’omofobia o farai una brutta fine”

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.