Vip in crisi, l’appello di Paola Caruso: “Non dimenticatevi di noi!”

Vip in crisi, l’appello di Paola Caruso: “Non dimenticatevi di noi!”

Condividi su...

La crisi dovuta allo stop per l’emergenza coronavirus colpisce tutti, anche i vip.

Paola Caruso a “Live non è la D’Urso” lancia l’allarme: “Noi artisti siamo stati dimenticati. Sono molto preoccupata perché le uscite sono spesso più delle entrate“.

LEGGI: Il figlio di Al Bano contro Barbara D’Urso: “Deve morire”

Sono angosciata per il mio futuro e per quello di mio figlio Michelino – prosegue Paola – se le mie lamentele sono legittime? C’è sempre chi sta peggio e ognuno guarda a casa propria, io vivo di immagine, spettacolo, serate, tv e in questo momento sono ferma, non posso lavorare, non facendo altro nella vita è normale che sono preoccupata, l’affitto lo devo pagare, così come l’auto e il cibo…”.

Filippo Nardi è in forte difficoltà: “Niente bonus da 600 €”

Nei giorni scorsi l’appello di Filippo Nardi che si lamenta di non aver ricevuto neanche il bonus da 600 euro a Lory Del Santo che denuncia che di questo passo “sarò in mezzo a una strada” fino a Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi che hanno chiuso la loro scuola di danza e Al Bano che ha parlato della sua pensione.

Al Bano è in crisi, senza concerti e con una pensione di 1.470 € al mese non potrà reggere a lungo: “”Ho solo uscite. Con le giuste accortezze, vado avanti un anno”

A “Live non è la d’Urso” Simona Izzo lancia un appello al governo: “Gli artisti non a Partita Iva e lo Stato li deve assistere, non è possibile che non ci siano dei provvedimenti che li tutelino“.

Dal canto suo Vladimir Luxuria ricorda che ci sono “anche quelli che non vediamo sullo schermo e che lavorano dietro le quinte, non possiamo dimenticarli”. 

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.