Loredana Bertè e l’omosessualità: “I gay hanno una sensibilità doppia, una marcia in più” (VIDEO)

Loredana Bertè e l’omosessualità: “I gay hanno una sensibilità doppia, una marcia in più” (VIDEO)

Condividi su...

Spunta online una vecchia intervista di Loredana Bertè dove si parla di Aids e omosessualità.

GUARDA: Loredana Berté mostra dove ha trascorso la quarantena: “Grazie a chi ha rischiato la vita per noi. Io ho rispettato le regole”

La cantante racconta di aver perso tanti dei suoi migliori amici, morti a causa di questa brutta malattia, erano gli anni 80, e non esisteva ancora nessun tipo di cura che potesse salvare una persona malata di Aids.

loredana berte

Leonardo, è stato il primo caso in Italia, era il 1983 e l’ho portato in giro in tutto il mondo, Pavia, New York, Londra, Parigi – dichiara la Bertè nell’intervista – ho vissuto questa malattia giorno per giorno che ha portato via lui ed altri due amici. Per me erano loro i miei più cari amici”.

GUARDA: Aida Cooper canta Mia Martini in un album prodotto da Loredana Berté

E sulle persone omosessuali dichiarava: “I gay hanno una sensibilità doppia, anche sul lavoro, hanno un senso critico, costruttivo, lo fanno per il bene dell’altra persone e mi sono sempre fidata di loro e continuo a farlo”.

LEGGI: Loredana Bertè: “La vera trasgressione oggi è non avere tatuaggi”

Loredana Bertè a Tiziano Ferro: “Grazie per voler ricordare mia sorella”

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.