Harry e Meghan rinunciano allo status di reali: “Vogliamo lavorare”

Harry e Meghan rinunciano allo status di reali: “Vogliamo lavorare”

Condividi su...

Caos a Buckingham Palace, che dopo l’annuncio sul passo indietro di Harry e Meghan rispetto al loro status di “membri senior” della famiglia reale, ora frena e parla di discussioni “allo stato iniziale”. In una seconda nota, firmata dalla vice responsabile comunicazione della regina, Hannah Howard, si legge: “Le discussioni col Duca e la Duchessa di Sussex sono in una fase iniziale. Comprendiamo il loro desiderio di un approccio diverso, ma queste sono questioni complicate e richiedono tempo per essere elaborate”.

LEGGI: Il principe Harry a sostegno dei bambini transgender, proprio come fece Lady Diana!

Principe-Harry

L’annuncio del passo indietro era stato diffuso proprio da Buckingham Palace, ma secondo la Bbc la decisione non sarebbe stata concordata in anticipo con la regina Elisabetta o con altri reali, come pure il canale ufficiale di palazzo aveva fatto ritenere in un primo momento a tutti i media. Fonti ufficiose citate dal Mail online affermano da parte loro che la regina si sarebbe “irritata” per essere stata di fatto aggirata. Da qui la successiva, gelida nota, della numero due del suo ufficio stampa.

GUARDA: Harry e Meghan: arriva la parodia del matrimonio in versione napoletana (VIDEO)

Abbiamo intenzione di rinunciare al ‘ruolo senior’ di membri della famiglia reale e lavorare per diventare finanziariamente indipendenti, pur continuando a sostenere la regina”, hanno annunciato in una dichiarazione gli sposi, che avevano espresso in questi ultimi mesi della loro difficoltà a reggere la pressione dei media.

“Stiamo programmando di trascorrere il nostro tempo tra il Regno Unito e il Nord America, continuando a onorare il nostro dovere nei confronti della Regina, del Commonwealth e dei nostri patrocini“, hanno aggiunto, assicurando di aver preso questa decisione “dopo molti mesi di riflessione“.

Il principe Harry a sostegno dei bambini transgender, proprio come fece Lady Diana!

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.