Ex coach di Amici sospeso dalla Royal Opera House di Londra: “Ha molestato una cantante sul palco”

Vittorio Grigolo

Ex coach di Amici sospeso dalla Royal Opera House di Londra: “Ha molestato una cantante sul palco”

Condividi su...
Vittorio Grigolo

A seguito di un presunto incidente avvenuto il 18 settembre con Vittorio Grigolo, la Royal Opera House di Londra ha avviato un’indagine immediata e il signor Grigolo è stato sospeso.

Non siamo in grado di commentare ulteriormente la questione mentre questa indagine è in corso”. È questo l’annuncio arrivato a sorpresa con un comunicato di uno dei più prestigiosi teatri d’opera al mondo, che ha fatto sapere che il 42enne tenore italiano, l’ex coach di Amici star della lirica, è stato sospeso per un “presunto incidente” che – stando a quanto riferiscono fonti del teatro al Sun – è in realtà un episodio di molestie ai danni di una cantante del coro avvenuto proprio sul palcoscenico, durante le chiamate degli applausi, al termine di una replica del Faust di Charles-Francois Gounod, in cui Grigolo era il protagonista, andata in scena a Tokyo mercoledì scorso.

LEGGI: Amici, Vittorio Grigolo: “Non sono gay. Se un uomo mi bacia in bocca non ci sono problemi ma non vado oltre”

Dei testimoni oculari hanno raccontato infatti al Sun di aver visto Vittorio Grigolo, con ancora indosso i panni di scena del Faust, palpare una delle coriste: “È successo in piena vista del pubblico. I membri del coro lo implorarono di fermarsi e Grigolo ebbe poi un’accesa discussione con loro. Erano inorriditi da quello che è successo“, hanno detto. Parole forti, che hanno portato il tabloid britannico a ricordare una dichiarazione del tenore in un’intervista a Vanity Fair che fece molto scalpore: “Sono un drogato di sesso“, diceva nel 2015.

Amici, Vittorio Grigolo: “Non sono gay. Se un uomo mi bacia in bocca non ci sono problemi ma non vado oltre”

Vittorio Grigolo, soprannominato “il Pavarottino” dopo essersi esibito con Pavarotti a 13 anni è stato nominato nel 2008 ai Grammy Awards per un album su West Side Story. Due anni dopo, ha debuttato alla Royal Opera House di Londra e da allora è apparso nelle più grandi produzioni del prestigioso teatro, tra cui La Traviata, Rigoletto e La Boheme. Quest’estate aveva conquistato l’Arena di Verona nella Traviata di Zeffirelli e si era fatto conoscere dal pubblico italiano con la sua partecipazione alla trasmissione Amici, in veste di coach di una squadra di giovani talenti

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.