Eva Henger scrive una lettera alla Marcuzzi: “Mi sento bullizzata”

Eva Henger parla della Marcuzzi: “ha pregiudizi nei miei confronti, mi ha aggredita e…”

Eva Henger scrive una lettera alla Marcuzzi: “Mi sento bullizzata”

Condividi su...

Eva Henger parla della Marcuzzi: “ha pregiudizi nei miei confronti, mi ha aggredita e…”

Direttamente dalle pagine del Settimanale Dipiù, Eva Henger scrive una lettera indirizzata ad Alessia Marcuzzi, Mara Venier e Daniele Bossari.

Dopo alcune vicende che sono accadute negli studi televisivi non solo de “L’isola dei famosi” ma anche di altri programmi Mediaset, Eva Henger ha deciso di dire ancora una volta la sua sugli atteggiamenti della conduttrice e dei due opinionisti in studio. Eva ha preso carta e penna e ha messo nero su bianco i suoi pensieri, i suoi dubbi: la lettera che vi proponiamo di seguito è stata pubblicata dal settimanale DiPiù:

Alessia, mi spieghi perché io ho un camerino lontano da quelli di tutti gli altri? Per la precisione, prima di ogni diretta, mi cambio, mi preparo e mi trucco in una struttura esterna agli studi. Senza nessuno degli altri naufraghi. Completamente da sola. Come esiste il bullismo dei ragazzi, esistono anche forme di bullismo professionale e io, in questo caso, lo sto subendo.”

isola dei famosi 2018

Dopo le tue urla – continua la lettera – quando c’è stata la pubblicità e sei uscita dallo studio, ho sentito distintamente, così come lo hanno sentito le persone che avevo al mio fianco, che mi hai gridato: ‘Ma guarda questa…’, aggiungendo una brutta parolaccia. Se scrivo è anche perché penso che il pubblico debba sapere che dietro i tuoi sorrisi, dietro il tuo sembrare così gentile, c’è una donna piena di rabbia”.

E poi a Mara Venier – termina la lettera – Su Internet hai scritto che ‘ho la faccia come il c..o’ ma poi durante l’Isola dei Famosi ti sei scusata a telecamere spente. Però mi chiedo: perché non ti sei scusata in diretta, a telecamere accese? Chi ti ha bloccato? e ancora a Daniele Bossari: Mi hai attaccato fin dall’inizio, hai detto che stavo raccontando menzogne, che il canna-gate era frutto della mia fantasia. Sei stato sbugiardato e non ti sei mai degnato di chiedermi scusa”.

Daniele Bossari

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.