È bufera per le dichiarazioni di una consigliera comunale contro il mondo LGBT: “Strumentalizza i bambini a scopi di cui non si parla…”

È bufera per le dichiarazioni di una consigliera comunale contro il mondo LGBT: “Strumentalizza i bambini a scopi di cui non si parla…”

Condividi su...

“In occasione del lancio della candidatura del Lazio Pride a Rieti per il 2020, l’insegnate del liceo artistico statale e consigliera di maggioranza del comune di Rieti, Letizia Rosati, ha definito il mondo delle persone lesbiche, gay e trans contro i suoi valori, ed aggiungendo lo sdoganamento della pedofilia agli obbiettivi degli organizzatori della manifestazione”.

LEGGI: Niente Pride, le luci sul Pirellone a Milano sono solo per il Family day!

Dichiarazioni diffuse pubblicamente a mezzo social per cui – dichiara Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center: ” Richiediamo al Ministro dell’Istruzione Fioramonti , immediate azioni sanzionatorie verso l’insegnante, che diffonde messaggi sbagliati e discriminatori. Inoltre, chiediamo  le dimissioni della Rosati dal consiglio comunale, nonché la presa di distanze del Sindaco di Rieti”.

Aggiunge Francesco Angeli, presidente di Arcigay Roma: “presto apriremo una sede di Arcigay a Rieti, anche per sostenere le vittime del bullismo omotransfobico a scuola”.

https://www.facebook.com/pd.lazio/photos/a.809541892445017/2600801449985710/?type=3&theater
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.