Campione di nuoto fa coming out: “Non è stato facile ma sono felice di averlo fatto”

Campione di nuoto fa coming out: “Non è stato facile ma sono felice di averlo fatto”

Condividi su...

Oro ai Mondiali Giovanili (Singapore 2015) e un Bronzo conquistato ai Mondiali di Budapest 2017, Markus Thormeyer ha deciso di fare coming out pubblicamente.

LEGGI: Odio, omofobia e Transfobia nello sport: Arcigay offre borsa di studio per chi affronta le seguenti tematiche

Il coming out è stato uno dei passi più importanti ma anche più difficili che ho dovuto compiere per abbracciare pienamente chi sono. Non è stato facile ma sono estremamente felice di averlo fatto. Spero che il mio vero, autentico, migliore io possa ispirare gli altri a fare lo stesso, e loro possono ispirare gli altri e così via!”.

LEGGI:Calciatore fa coming out: “C’è almeno un giocatore gay in ogni squadra”

Il giovane nuotatore si divide tra l’Università e la preparazione per le Olimpiadi di Tokio 2020 (+1). E recentemente ha raccontato attraverso le pagine di Out Sports, il suo coming out con i suoi compagni di squadra.

Un giorno eravamo tutti in giro e l’argomento ‘relazioni sentimentali’ è venuto a galla nel corso di una conversazione. Quello è stato il mio momento. Ho detto casualmente che non ero mai stato ad un appuntamento con una persona, fino a quel momento, e che ne avevo un po’ paura. Che probabilmente sarei stato un disastro, nervosissimo, e che avrei finito per rovinarlo”.

Il quotidiano sportivo “L’Equipe” dedica la cover al tema dell’omofobia nello sport!

A quel punto i suoi compagni di squadra gli hanno detto che poco importava se frequentava una ragazza o un ragazzo, Markus ha provato un grosso senso di sollievo. “Sapere di avere dei compagni di squadra così straordinari, che mi sostenevano indipendentemente dal mio orientamento sessuale, è stata una delle migliori sensazioni al mondo”.

Dopo aver dichiarato pubblicamente di essere gay, Markus è entrato a far parte dell’OneTeam Canadese che promuove l’inclusione delle persone e degli atleti LGBTQ nello sport.

“Gay, l’inferno vi aspetta”: il rugbista Folau verso il licenziamento

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.